Uno stormo di gru saluta l’escursione

Il Cittadino - 29 Novembre 2005 - centro lodigiano - pagina 17
Uno stormo di gru saluta l’escursione degli ambientalisti



Il passaggio di uno stormo composto da una trentina di gru in formazione a “V”: è stato questo il migliore premio per i 35 naturalisti che domenica pomeriggio si sono incamminati sulle colline banine guidati dai volontari dell’associazione ambientaliste Picchio Verde e del Grol, il Gruppo di ricerche ornitologiche lodigiano. Grazie al clima migliore rispetto alle leggere nevicate dei giorni precedenti, la passeggiata sul colle organizzata dal Picchio Verde per domenica pomeriggio è stata un successo. Due ore di camminata verso la Costa del Tasso, la Panoramica di Ca' del Mazza, la Piana del Corvo, la Fossa del Girino e i Fontanoni. Nomi evocativi ai quali corrispondono altrettanti luoghi poco noti e ancora poco visitati delle colline. E grazie agli esperti del Grol si sono potuti riconoscere anche diverse razze di uccelli in transito. Al termine della scampagnata il gruppo si è riunito nel Cantinone del Castello, dove l'ornitologo volontario Marco Siliprandi ha illustrato i risultati delle osservazioni sulle migrazioni dei rapaci effettuate alla fine della scorsa estate. «Per noi è l'occasione di trovare nuovi volontari per le osservazioni dell'anno prossimo - ha detto Siliprandi -. Per dare validità al lavoro, infatti, occorre continuità nel corso degli anni e presenza durante il periodo d'osservazione». Ai presenti è stato quindi presentato il progetto di lavoro sulla tutela delle acque della collina e il piano di monitoraggio della fauna presente nell'oasi. Per tutto il 2006 si cercheranno di censire le razze di animali e di uccelli, sia nidificanti sia svernanti, presenti nel territorio protetto. «A questi obiettivi andranno i fondi raccolti con le quote del tesseramento 2006, che abbiamo appena iniziato e che contiamo di chiudere con più di 100 soci», ha auspicato il presidente del Picchio Verde Maurizio Papetti.